SGAVISC ANCORA CAMPIONI D'ITALIA

I Rovello Sgavisc si confermano campioni d’Italia al termine dell’ennesima giornata storica per il Rovello Tchoukball in questa stagione.

Ieri, domenica 19/06/2022, i Rovello Sgavisc sono stati chiamati a difendere il titolo conquistato nel 2019 (nel 2020 e 2021 non sono stati assegnati titoli per via della pandemia) presso il prestigioso Palasport di Ferrara, già teatro della prima storica finale mondiale dell’Italia con Taiwan.

Il format dell’evento è stato, come di consueto, quello di semifinale e finale tra le 4 prime classificate al termine della regular season. La squadra di casa dei Ferrara Bulls, forte del primo posto conquistato con un percorso netto (comprese le due sfide con gli Sgavisc) ha battuto in semifinale OSGB Caronno Spartans, quarti classificati nella regular season, di 20 punti tondi.

Ben più equilibrata è stata l’altra semifinale tra le eterne rivali Rovello Sgavisc (2° in regular season) e Saronno Castor con i comaschi sempre avanti di una manciata di punti ma con Saronno che ci ha provato fino alla fine non permettendo mai a Rovello di prendere il largo come avvenuto a Varsavia nella finale della EWC: punteggio finale 58 a 54 per Rovello.

Per la finalissima c’era il pubblico delle grandi occasioni, tifoserie di entrambe le squadre con l’ovvia prevalenza per la squadra di casa data da tutti come favorita per il successo finale.

La partenza è stata la fotocopia della finale EWC con Rovello subito concentrata in difesa e che fa il primo break di 4 a 0… nessuno però può illudersi che potrà essere una passeggiata e a metà tempo l’enfant prodige di Ferrara, Nicola Fergnani, inizia a rispondere colpo su colpo ai punti straordinari di capitan Tosello e riporta Ferrara ad una sola lunghezza da Rovello sul punteggio di 18 a 19.

Il secondo tempo sembra la replica del primo con Rovello che scappa all’inizio e Ferrara che fatica a trovare le contromisure adatte sia ad arginare Guido che, nonostante un piccolo strappo alla schiena, è in totale trans agonistica, sia in fase offensiva dove trova quasi sempre le mani dell’organizzatissima difesa comasca. A metà del tempo il vantaggio di Rovello tocca i 7 punti per poi scendere ed assestarsi sul punteggio di 35 a 39.

Nel terzo tempo parte sempre meglio Rovello che ha un gioco molto più continuo e pulito rispetto ai ferraresi che si trovano a rincorrere il gioco degli avversari. A 9 minuti dal termine Rovello tocca il massimo vantaggio di 9 punti sul 41 a 50 ma, complici alcuni errori di Rovello, Ferrara realizza un parziale di 5-0 rientrando in partita con l’inerzia della partita a favore e la carica del pubblico di casa sempre più gasato dalla rimonta. Rovello però chiude il parziale di Ferrara giocando con la testa e trovando punti con la difesa spiazzata e amministra sostanzialmente fino al 57 a 61.

Dopo aver vinto la prima European Winners Cup della sua storia Rovello Sgavisc vince il suo quarto scudetto (superando proprio Ferrara che resta ferma a quota 3) e difendendo per la prima volta il titolo acquisito nell’edizione precedente del campionato Italiano. Al termine della partita Stefano Cattaneo, cofondatore della società con l’attuale presidente Carugati, ha poi annunciato il suo addio alla squadra, felice di poter lasciare, come Carugati nel 2019, con una doppietta di vittorie europea e nazionale.

Questo è stato dunque il terzo successo clamoroso stagionale per il Rovello Tchoukball dopo la vittoria casalinga di settimana scorsa dei Rovello Seran nel campionato cadetto in finale con la terza squadra rovellese.

 

A chiudere una stagione perfetta ieri è arrivato anche il podio del Rovello Scighera nel campionato M15 che, dopo aver chiuso il girone nazionale al primo posto, ieri ha purtroppo perso di misura la semifinale con Caronno ma poi vinto la finalina coi Ferrara Pulcinuts chiudendo così alle spalle di Lendinara Wolves e OSG Caronno Pirates.

ROVELLO VINCE LA SERIE B

Altra giornata storica quella di domenica 12/06/2022 per il Rovello Tchoukball che fa il pieno di vittorie ai play-off di serie B organizzati in casa portando entrambe le proprie squadre in finale.

Questa impresa è nata a inizio stagione quando la società ha deciso di ricontattare alcuni ex Sgavisc (la nostra prima squadra di serie A) per rimpolpare i Rovello Seran, squadra di giocatori di lungo corso che iniziava ad avere troppe defezioni per potersi iscrivere al campionato… il risultato è stato un percorso netto di zero sconfitte nella regular season.

Non meno importante è stato il percorso dei Rovello Legur, squadra di giovani promesse che ha rischiato di perdersi negli anni della pandemia… per loro l’accesso ai play-off non era scontato ma grazie ad una crescita costante ci sono riusciti qualificandosi con il secondo posto del girone nord alle spalle dei Rovello Seran. A questo punto il Rovello Tchoukball non poteva puntare a niente di meno che a portare una delle due squadre in finale, e quindi in serie A dal momento che vengono promosse le prime due classificate.

Entrambe le squadre hanno superato senza problemi i quarti di finale del Sabato pomeriggio: 61 a 36 per i Seran con Bologna (quarta classificata del girone centro-est) e 68 a 49 per i Legur con la squadra estense.

Domenica mattina le semifinali sono state più combattute con i Seran che, dopo una falsa partenza, regolano i Solaro Shocks (reduci dalla vittoria nei quarti coi favoriti Savonarola on Fire) per 63 a 51 mentre i Legur soffrono ma riescono a contenere la rimonta dei veneti dei Lendinara Dragons vincendo di misura per 54 a 50.

A questo punto il trionfo per i colori rovellesi è stato completo a prescindere da quale sarebbe stato l’esito della finalissima. Il risultato finale di 55 a 45 in favore dei Rovello Seran non rispecchia in pieno i valori in campo essendo stata la partita in equilibrio fino a buona parte del terzo tempo quando i Seran sono riusciti a far valere la propria maggiore esperienza soprattutto in difesa.

La rassegna è stata un successo anche per l’ottima presenza di pubblico sulle tribune e per la cena organizzata sabato sera alla presenza di tutte le squadre.

Presto il Rovello Tchoukball dovrà decidere se accettare entrambe le promozioni conquistate sul campo schierando tutte e tre le squadre in serie A o se accettarne solo una.

Nel frattempo cuore e testa a Ferrara per il prossimo week-end dove i neo campioni d’Europa del Rovello Sgavisc tenteranno di difendere il titolo di campioni d’Italia in carica conquistato nel 2019 e mai più messo in palio a causa del Covid-19.

 

La stagione si chiuderà come di consueto con il torneo sotto le stelle in programma per Sabato 25/06 per cui si prevede una grande partecipazione.

SGAVISC CAMPIONI D'EUROPA

Domenica 01/05/2022 l'edizione 2022 della European Winners Cup di Tchoukball (equivalente della champions league del calcio) è stata assegnata a Rovello Sgavisc, squadra di punta della nostra Polisportiva.

La pandemia prima e la guerra nella vicina Ucraina hanno rischiato di far saltare l'appuntamento fino a poche settimane dell'avvio visto che il palazzetto inizialmente assegnato era stato poi assegnato all'ospitalità dei profughi Ucraini.
I nostri, già campioni d'Italia dal 2019 (purtroppo a causa della Pandemia non si sono assegnati scudetti d'allora), hanno partecipato a questa competizione che si è svolta a Varsavia il 30 Aprile ed il 01 Maggio vincendo tutti e 6 gli incontri disputati.
Le squadre in gara erano 10 divise in 2 gironi. Riporto l'elenco dei due gironi come da classifica finale al termine della fase a gironi.
GIRONE A
Saronno Castor (ITA)
La Chaux-de-Fonds Beehives (SUI)
Warsaw Hornets (POL)
Guildford Inferno (GBR)
Rumcajska Jicin (CZE)
GIRONE B
Rovello Sgavisc (ITA)
Geneva Dragons (SUI)
Ursus Rybnik (POL)
Limeta Lomnice (CZE)
Fusion Madrid (SPA) 
Entrambe le italiane hanno concluso la fase a gironi a pieni punti trovando pane per i loro denti solo nelle partite con le squadre elvetiche.
Le semifinali hanno visto nuovamente prevalere le due italiane con i punteggi di:
Saronno Castor (ITA) 65 - 60 Geneva Dragons (SUI)
Rovello Sgavisc (ITA) 67 - 45 La Chaux-de-Fonds Beehives (SUI)
La prova di forza degli Sgavisc in semifinale è stato il segnale che questa volta i ragazzi di coach Caprani erano ben determinati a portare a casa la coppa, unico trofeo che mancava alla ricca bacheca comasca (3 scudetti, 1 coppa italia, 2 European Silver Cup).
La finale è iniziata subito col turbo per Rovello con una zampata di 4 punti a zero, poi Saronno aggiusta la difesa e recupera nel corso del primo tempo fino ad avere un massimo di 2 punti di vantaggio. Nei minuti finali riaccellera Rovello che chiude 20 a 16 il primo terzo.
Il secondo tempo è da sempre la specialità degli Sgavisc ma questa volta si sono decisamente superati con 10 minuti di prestazione perfetta che ha lasciato ai Castor solo le briciole. Dopo aver raggiunto quota +20 il secondo tempo si è chiuso a +17 (46 a 29) per gli Sgavisc.
Il terzo tempo gli Sgavisc hanno sostanzialmente amministrato limitandosi a replicare al tentativo di Saronno che ha ridotto temporaneamente le distanze a +10 per Rovello fino al 67-51 finale, frutto di una prestazione maiuscola contro cui nulla hanno potuto i saronnesi che pure erano stati impeccabili per tutta la kermesse.

main sponsor

21-06-2022

Pubblicato il calendario partite del torneo sotto le stelle

26-05-2022

Con le ultime vittorie di Seran e Legur diventa matematica la qualificazione di entrambe le squadre ai play-off di serie B di Rovello e quella dei Seran è matematicamente acquisita con la prima posizione nel girone nord.

07-05-2022

Si terrà il 25 Giugno il primo e proprio Torneo sotto le Stelle post Covid19. Scarica regolamento e modulo di iscrizione

05-05-2022

Assegnata alla nostra Polisportiva l'organizzazione dei play-off di serie B che si terranno l'11 e 12 di giugno!